TRUSSARDI TRUSSARDI Borsa Blu JEANS Borsa Blu Borsa scuro JEANS scuro TRUSSARDI Oq41wn7

La colonna vertebrale che, per un processo degenerativo, piano, piano s' incurva, provocando un tipico mal di schiena. Le dita delle mani che si deformano, altre volte quelle dei piedi, le ginocchia, i polsi ed altre articolazioni ancora. E' l' artrosi, la patologia reumatica più diffusa, anche se non la più grave, tanto da costituire oltre il 70 per cento del totale di quelle malattie comunemente note come reumatismi. Per avere il quadro completo delle malattie reumatiche aggiungiamo che dopo l' artrosi, di cui soffrono 3 milioni e mezzo d' italiani con un costo sociale di 11 mila miliardi l' anno, ci sono i reumatismi extra-articolari, che colpiscono tendini e muscoli (rappresentano oltre il 15 per cento delle malattie reumatiche), le artriti, infiammazioni delle articolazioni (circa il 10), infine le connettiviti, infiammazioni dei tessuti che uniscono i vari organi. DUE TIPI DI MALATTIA Secondo la causa, come scrive il professor Roberto Marcolongo nel suo libro "L' artrosi", edito da Modern-Realizzazioni Scientifiche (e dato in omaggio ai medici), l' artrosi può essere "primaria" o "secondaria". La primaria, si deve ad un' alterazione metabolica della cartilagine articolare e può colpire qualsiasi articolazione. Le più interessate sono la colonna vertebrale, in particolare cervicale e lombare, le mani, le anche, le ginocchia e i piedi. La secondaria invece compare come conseguenza di altre malattie o traumi e colpisce zone diverse, secondo la causa. Per esempio se si soffre di displasia congenita (conformazione anomala) dell' anca si va incontro all' artrosi dell' anca. Oppure quando si ha un valgismo del ginocchio, cioè è "fuori asse", s' è esposti all' artrosi del ginocchio. Ma al di là delle gravi malformazioni, spesso invalidanti, che provoca, il brutto dell' artrosi è che, pur essendo una malattia che colpisce soprattutto in età avanzata, ha la peculiarità di aumentare progressivamente la sua incidenza con il crescere dell' età ed a cominciare già prima dei 30 anni. Sotto i 50 è colpito il 15 per cento della popolazione, tra i 50 e i 60 anni s' arriva al 60 per cento, a 70 anni il 75 per cento, ad 80 l' 86. Aumenta con l' età anche il numero delle articolazioni colpite: fino a 50 anni in genere è affetta una sola articolazione; con gli anni aumenta il numero dei malati con tre o più articolazioni colpite, fatto che si riscontra nella maggioranza degli ultrasettantenni. Anche il tipo di articolazione aggredita dal processo degenerativo varia con l' età. Prima dei 30 anni è la colonna vertebrale, nei suoi diversi tratti, ad essere interessata. Dopo i 30 può essere colpito il ginocchio, dopo i 40 sono a rischio le cartilagini della mano, del polso, l' anca e i piedi. Dopo si diffondono i disturbi lombari ed aumenta l' interessamento dell' intera colonna, dell' anca, del ginocchio e della mano. LA DONNA NE SOFFRE DI PIU' La donna è più esposta all' artrosi che l' uomo. Ciò si registra soprattutto dopo i 55 anni, mentre fino ai 45 interessa di più l' uomo e tra i 45 e i 55 la frequenza nei due sessi è più o meno la stessa. In quanto alla maggiore diffusione nella donna dopo i 50 anni, sispiega con le modificazioni ormonali della menopausa che si rifletterebbero sul metabolismo della cartilagine. Diverse, dall' uomo alla donna, anche le articolazioni colpite dall' artrosi, secondo l' età. L' uomo, fino a 40 anni, soffre soprattutto alla colonna dorsale, articolazione che dopo quest' età è parimenti colpita nei due sessi, mentre dopo i 50 anni è alterata soprattutto nella donna. Idem per il ginocchio, mentre l' artrosi di piedi e mani è tipicamente femminile e l' anca è colpita con la stessa frequenza in entrambi.

d d